Proteggere il sistema informatico da black-out ed eventi atmosferici


Proteggere il tuo sistema da black-out ed eventi atmosferici è un aspetto base, il primo passo che ti avvia verso la sicurezza informatica, che molti sottovalutano, ma ogni apparato è collegato all’alimentazione elettrica! Ci avevi pensato?

Dobbiamo quindi considerare con molta attenzione quali danni possono essere causati da un’ interruzione improvvisa o fenomeni elettrici,  come innalzamenti o abbassamenti di tensione o peggio ancora distorsione armonica della corrente.

Tali eventi possono causare danno alle apparecchiature, ma anche solo il disservizio temporaneo che un black-out provoca al tuo business può interrompere il sistema per delle ore.

Tutti sanno che un UPS o gruppo di continuità a protezione dei pc e/o server è sufficiente a stare tranquilli, ma non è così.

Bisogna  prevedere un sistema di autospegnimento delle macchine e principalmente dei server, in fase avanzata di scarica delle batterie dell’ UPS, bisogna valutare la tipologia di UPS che ci serve e quale sia il nostro vero obbiettivo.

Sicuramente la massima protezione è data dalla tipologia di UPS ON-LINE doppia conversione, i quali sono la soluzione più completa in quanto a protezione. Chiaramente consigliati per i server, ma non deve essere disdegnata l’ applicazione di questa tecnologia per i pc, che comunque soffrono in casi di fenomeni elettrici frequenti. Oltre a tale soluzione vi è da considerare l’affidabilità di un UPS, se può essere ridondato (ovvero che ha una tecnologia interna tale che, se avviene un guasto dell UPS riesce a funzionare con schede aggiuntive a supporto) e  quindi non crearci problemi in caso di guasto dello stesso e l’ espandibilità dell’ autonomia in caso ci occorre molto tempo per arrestare il nostro sistema, o peggio, non dobbiamo farlo mai arrestare!

In tal caso saremo costretti a dotarci di un generatore a supporto che in casi di black-out prolungato può fornirci la continuità del servizio elettrico.

Queste sono poche considerazioni, ma le principali da fare, per fare il primo passo verso la sicurezza informatica, partendo dal basso e proteggendo il nostro sistema informatico al meglio.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>